Tenuta Montefarneto
Vino Bianco
Beata Bionda

Deve il suo nome a Bionda Foschi, uno dei quattro “Beati” nativi nella città di Verucchio. Bionda era una nobildonna alla quale furono uccisi il marito ed il figlio dai tiranni Malatesta. Perdonando ed accettando con cristiana rassegnazione la sua sorte, si ritirò in un convento in Fiesole (Firenze) dove morì in odore di santità (a.d. 1411).

Scheda tecnica
Nome: Beata Bionda
Classificazione: Albana di Romagna DOCG Vino dolce
Uve: Albana
Zona di Produzione: Bertinoro / Colline Romagnole
Terreno: Calcareo-argilloso
Resa per ettaro: 80-90 q.li
Metodo di coltivazione: Cortina semplice
Epoca di vendemmia: Prima decade di ottobre
Raccolta uva: A mano in piccole cassette
Fermentazione: In tini termocontrollati
Maturazione: 3 mesi in Tini acciaio-leggero e passaggio in barrique usate (3 mesi ca)
Affinamento: 3/6 mesi in bottiglia
Tenore Alcolico: 10% vol (2010)
Scheda organolettica
Colore: Giallo paglierino tendente al dorato
Profumo: Fruttato con note di vaniglia
Sapore: Frutta secca e frutta matura
Consigli
Abbinamento gastronomico: Piccola pasticceria, formaggi di media stagionatura, frutta secca.
Temperatura di servizio ideale: 8-10° °C